The Walking Dead 7, ecco chi muore

Abbiamo aspettato 6 mesi, fatto qualsiasi tipo di teoria su chi fosse la vittima di Negan, abbiamo studiato i movimenti del nuovo villain, la posizione dei malcapitati e calcolato perfino la velocità del vento e finalmente ieri abbiamo avuto la risposta.

Asylum magazine horror banner

La settima stagione di The Walking Dead inizia con il botto, la puntata è violenta e struggente interamente concentrata su chi è Negan e cosa può fare.
Il nuovo villain piomba tra i nostri beniamini come una bomba atomica distruggendo il gruppo ormai forte di tante battaglie vinte, infatti Rick e compagni ormai si sentono imbattibili, hanno superato tante avversità, superato mille ostacoli, combattuto e vinto contro chiunque abbia provato a far loro del male, ma non avevano fatto ancora i conti con Negan ed il suo esercito.

La premier si apre con il viso sconvolto di Rick dopo aver assistito impotente alla morte dei suoi amici e come se non ne avesse avuto abbastanza sfida Negan dicendogli “io ti ucciderò”. Di risposta, il cattivo più amato della saga, lo porta via con se per insegnargli la lezione che evidentemente Rick non aveva ancora imparato, cioè che ora tutto ciò che hanno appartiene a lui.

Lo porta nel punto dove in precedenza il gruppo era stato fermato, metafora per dire “con me non si passa altre” e in preda alla disperazione Rick ricorda ciò che successo poc’anzi.
Il fatidico tocco cade su Abraham, Negan non ha tollerato il suo sguardo fiero e l’ha punito pestandolo a morte.

Magari sarebbe finito tutto lì ma Negan sadicamente stuzzica Rosita cercando una reazione in qualcuno del gruppo e puntuale Daryl, il più ribelle di tutti, gli tira un pugno in faccia, gesto apprezzato da Negan che infatti non lo uccide ed afferma di piacergli Daryl, perchè non è una femminuccia come gli altri e lo prende in ostaggio, ma che comunque non avrebbe lasciato impunito l’atto di ribellione infatti per colpa sua viene massacrato il povero Glenn, come nel fumetto tra l’altro.

La figura di Negan è quella di un capo sadico ed ironico, combinazione pericolosa ed irritante, che impone la sua egemonia con metodi brutali tanto da obbligare Rick a tagliare il braccio del figlio Carl solo per “fargli cambiare sguardo” cioè sottometterlo totalmente al suo potere infatti quando ha ottenuto il suo scopo con Rick distrutto e rassegnato in lacrime, ormai pronto a compiere il folle gesto, lo ferma e gli ribadisce la sua potestà su di lui e su tutto il suo gruppo, i nostri amati sono ormai succubi del potere di Negan.
The Walking Dead è cambiato, i protagonisti non sono più i nostri beniamini ma un folle capo prepotente e crudele.

“Benvenuti in un inizio nuovo di zecca, poveri stronzi torneremo tra una settimana fino ad allora ciao ciao!”


Segui NAQB su FacebookInstagram e iscriviti al gruppo Telegram e al canale Youtube per non perderti tutte le nostre notizie! 💀