Regali da uno sconosciuto – Recensione

La recensione in anteprima di Regali da uno sconosciuto, il thriller psicologico che vi farà saltare sulla sedia. Nelle sale cinematografiche dal 3 marzo.

Regali da uno sconosciuto recensione
Regali da uno sconosciuto recensione

Avete chiuso bene a chiave le ante dell’armadio? Ci potrebbe essere uno scheletro che non vede l’ora di uscire!

In Regali da uno sconosciuto, Simon Callen (Jason Bateman) non l’ha fatto e un segreto rimasto nascosto sin dai tempi del liceo ha un nome e cognome: Gordon Mosley detto “Gordo”(Joel Edgerton).

La nuova vita di Simon, insieme alla moglie Robyn (Rebecca Hall), viene sconvolta dalla presenza di Gordon, che con continui regali e visite inaspettate perseguita la coppia.

Le situazioni grottesche che accadono ai Cullen stravolgono la coppia, facendoci riflettere sulla domanda: “quanto conosciamo realmente le persone più vicine a noi e ci si può davvero lasciare il passato alle spalle? ”.

The Gift è un thriller realistico, senza ombra di paranormale, ma con una solida base di paranoia, gelosia e mistero.

L’ottima interpretazione di Joel Edgerton nei panni di Gordon dà vita un personaggio reale e concreto, ma allo stesso tempo inquietante ed enigmatico.

La pellicola scritta e diretta dallo stesso Joel Edgerton, al suo debutto alla regia di un lungometraggio, crea una tensione che si sviluppa sin dall’inizio, in un crescendo di paranoia che sconvolgerà la vita quotidiana dei protagonisti.

Una regia magistrale e senza sbavature, una fotografia adatta ed una sceneggiatura ben scritta si amalgamano a creare un thriller solido dal ritmo veloce ma non sincopato.

Alta tensione e alcuni colpi di scena che vi faranno fare un salto sulla poltrona.

Regali da uno sconosciuto – The Gift è un film da non perdere!

 

Titolo: Regali da uno sconosciuto
Titolo originale: The Gift
Regia: Joel Edgerton
Attori: Joel Edgerton, Jason Bateman e Rebecca Hall
Genere: Thriller
Durata: 108 minuti
Uscita: 2016