I 5 Migliori Film Horror da vedere a Natale

I 5 migliori film horror da vedere durante le feste di Natale.

Natale è alle porte e per questa occasione intendo proporvi una classica un po’ diversa che potrà forse darvi un orientamento su quali film horror vedere durante le festività. Magari quest’anno molti di voi eviteranno di guardare in tv il solito “Una poltrona per due” (Trading Places), nulla contro Dan Aykroyd ed Eddie Murphy, ma diciamoci la verità ci ha proprio stancato la ripetitività con cui viene proiettato ogni anno.

Ecco i 5 film horror da vedere a Natale:

5. Silent Night, Zombie Night (2009): diretto da Sean Cain. È uno splatter a tratti grottesco, ma curioso nel suo genere. Una settimana prima di Natale a Los Angeles si diffonde un virus che trasforma le persone in morti viventi. Come in ogni zombie movie che si rispetti non poteva mancare l’agente di polizia Frank Talbot, che oltre a fare i conti con i zombie si ritroverà chiuso in un appartamento insieme a sua moglie e all’amante di lei. Interessante non trovate?

Silent Night, Zombie Night
Silent Night, Zombie Night

4. Silent Night, Deadly Night “Natale di Sangue” (1984) di Charles E. Sellier Jr. È uno slasher che suscitò molte polemiche all’epoca negli States. Infatti un cospicuo numero di genitori incazzati manifestarono davanti ai cinema che lo proiettavano perché secondo loro era inaccettabile in un periodo festivo proporre l’idea di un Babbo Natale assassino. Insomma questi puritani riuscirono nel loro intento: far ritirare il film dalle sale dopo incassi di solo 2 milioni di dollari a fronte di un budget di 750.000 dollari. Tra l’altro nello stesso giorno usciva anche il primo Nightmare che inizialmente incassò meno di Silent Night, Deadly Night. Il film è ben strutturato, a me poi piace l’idea di un Santa Claus più cattivo che santo. La parte iniziale si presenta molto bene, presentando il protagonista, Billy e descrivendoci in modo approfondito il suo passato e i suoi problemi con il Natale.

Silent Night, Deadly Night
Silent Night, Deadly Night

3. Silent Night (2012) diretto da Steven C. Miller. È il remake della pellicola degli anni ’80, classico horror Silent Night, Deadly Night. Il protagonista qui è sempre un insolito assassino nelle vesti di Babbo Natale che si aggira terrorizzando l’intera cittadina e rovinando le festività a tutti, anche qui lo sceriffo di provincia dovrà dargli la caccia. Storia ed ambientazioni molto efficaci.

Silent Night
Silent Night

2. Black Christmas “Un Natale rosso sangue” (1974) diretto da Bob Clark. Una sorority (comunità per donne) è terrorizzata da uno sconosciuto che fa telefonate anonime ed oscene, suscitando una certa preoccupazione tra le ragazze, tranne che nella temeraria Barbie (Margot Kidder). Intanto il killer inizierà mano a mano ad uccidere le suore della comunità. L’effetto delle telefonate anonime che lascia un alone di mistero e suspence resta efficace (come ci ha insegnato il più recente Scream) e forse proprio per questo motivo Black Christmas viene considerato uno degli horror natalizi più riusciti.

Black Christmas
Black Christmas

1. Sint “Santo” (2010) diretto da Dick Maas. È una pellicola ambientata nel Medioevo nella quale San Nicola, vescovo caduto in disgrazia, si aggira per i villaggi saccheggiando, stuprando e uccidendo la popolazione locale, fino a quando la gente del posto deciderà di ribellarsi. Questo film merita a mio dire il primo posto perché riesce a riunire il sacro al profano, un mix che personalmente apprezzo molto e tratto anche nei miei romanzi. Insomma geniale e allo stesso tempo uno smacco per il mondo ecclesiastico, non trovate? Un film che raffigura San Nicola come un omicida che rapisce e uccide bambini quando c’è la luna piena. Molto gradevole lo scenario e trattandosi di ambientazioni del Medioevo risultano molto suggestive.

Sint
Sint

E voi cosa ne pensate, non credete che sia arrivato il momento di spegnere la TV e “mamma ho perso l’aereo” per catapultarvi in un Black Christmas?

Buone Feste horror a tutti.