Venerdì 13: le 20 curiosità che non sapevate

Era un Venerdì 9 Maggio del 1980 quando usciva negli Stati Uniti il film horror Venerdì 13, che ha come protagonista Jason Voorhees, il famoso killer del genere slasher.

Venerdì 13 è stato diretto da Sean S.Cunningham, e gli episodi successivi della saga sono proseguiti nelle mani di altri registi, mantenendo gli stessi meccanismi narrativi presenti nel film del 1980.

Ecco le 20 curiosità che non sapete su Venerdì 13 (attenzione contiene Spoiler!):

1. Il numero complessivo delle vittime in Venerdì 13 è 11 (serpente compreso).
2. Sally Field fece il provino per il ruolo di Alice Hardy. Alla fine invece, fu scelta Adrienne King.
3. Adrienne inizialmente non voleva fare il film per via dell’eccessiva violenza presente nella pellicola, ma poi cambiò idea.
4. Estelle Parsons fu contattata per interpretare la signora Voorhees, ma alla fine la scelta ricadde su Betsy Palmer.
5. Betsy Palmer disse di aver accettato la parte solo perché aveva un disperato bisogno di soldi per una nuova auto. Infatti, dopo aver letto la sceneggiatura ha definito Venerdì 13 “una merda”.
6. Sean S. Cunningham dichiarò che il tipo di attori che cercava per il film erano “ragazzi di bell’aspetto, che si potesserò vedere in uno spot della Pepsi.”
7. Il film fu girato al Camp No-Be-Bo-Sco nel New Jersey. Il campo è ancora in funzione, ed ha un muro dedicato al film.
8. Tom Savini fu uno dei primi ad entrare nel cast tecnico perché i produttori avevano adorato il suo trucco e gli effetti speciali in Zombi (1978).
9. I realizzatori non hanno mai avuto intenzione di creare un trampolino di lancio per i sequel.
10. Il compositore Harry Manfredini affermò che il famoso “Ki, ki, ki, ma, ma, ma”. È pensato per assomigliare alla voce di Jason che dice “uccidere, uccidere, uccidere, mamma, mamma, mamma” nella mente della signora Voorhees. E ‘stato ispirato dalla scena in cui Pamela Voorhees sembra essere posseduta da Jason pronunciando “Get her, mommy! Kill her!” (Uccidila, mamma! Uccidila!).
11. Mentre la maggior parte del cast e della troupe alloggiava in alberghi locali durante le riprese, alcuni, tra cui Tom Savini e Taso N. Stavrakis, alloggiarono proprio nell’accampamento. Avevano il videoregistratore di Savini e solo due film da vedere: Barbarella e Il maratoneta, quindi dovevano guardare ogni serata uno di questi. Tom Savini ha poi dichiarato di saper recitare quei due film a memoria.
12. Il film guadagnò 39.754.601 dollari con un budget di 550.000 dollari.
13. Le riprese durarono ben 28 giorni.
14. La scena con il serpente non era nella sceneggiatura ma fu un’idea di Tom Savini dopo un’esperienza durante le riprese. Il serpente nella scena era reale, compresa la sua morte sullo schermo.
15. Betsy Palmer lavorò al film per dieci giorni, e ricevette 1.000 dollari al giorno.
16. Victor Miller ammise di voler cavalcare il successo del film: Halloween, La notte delle streghe di John Carpenter.
17. Jason all’inizio della sceneggiatura si chiamava Josh ma Victor Miller lo cambiò ricordandosi un bullo ai tempi della scuola.
18. C’è un vero campo estivo chiamato Camp Crystal situato vicino a Starke, Florida.
19. Victor Miller scrisse la sceneggiatura in circa due settimane. Inoltre, Miller non andò mai in un campo estivo.
20. Sean S. Cunningham voleva il figlio Noel Cunningham come Jason, ma sua moglie Susan non glielo permise.

Jason Voorhees - Venerdì 13 - 20 curiosità
Jason Voorhees