The Green Inferno – Recensione

Eli Roth rende omaggio a Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato con il suo ultimo film, The Green Inferno.

The Green Inferno recensione
The Green Inferno

Eli Roth sulle orme di Ruggero Deodato gira The Green Inferno secondo il suo gusto personale, sulle orme dei cannibal movie italiani.

La trama vede degli studenti attivisti organizzare un viaggio verso l’Amazonia per salvare una tribù morente, ma un incidente aereo li fa precipitare nella giungla dove vengono imprigionati dagli stessi indigeni che volevano aiutare.

The Green Inferno è un film molto scioccante, con alcune immagini molto forti, ne abbiamo già avuto un assaggio del gusto macabro di Roth nel film girato precedentemente (Hostel), la regia è spesso claustrofobica, con molti primi piani sui personaggi imprigionati dalla tribù cannibale. Il punto di forza del film, come si poteva intuire dal trailer e dalla clip uscita pochi giorni prima del day one, è la componente splatter.

Leggi anche The Green Inferno vs Cannibal Holocaust

La fotografia è la nota a favore, infatti la tribù ricoperta da queste tinture colore rosso, immersa nel verde della foresta nel loro macabro villaggio “decorato” con cadaveri è di grande impatto. Eli Roth in alcune scene dà libero sfogo alla sua vena sbarazzina, alternando scene sanguinolente a battute di humour degne di una sex comedy. Ottima l’interpretazione della promettente attrice cilena Lorenza Izzo, di sicuro la vedremo ancora protagonista in prossimi film del regista.

Anche se questa non è la migliore pellicola diretta da Eli Roth, per gli amanti del genere sarà comunque un film molto godibile e divertente.

Titolo: The Green Inferno
Titolo originale: The Green Inferno
Regista: Eli Roth
Attori principali: Lorenza Izzo, Ariel Levy, Aaron Burns, Sky Ferreira, Nicolás Martínez, Kirby Bliss Blanton, Magda Apanowicz, Matías López
Genere: Cannibal-movie, horror
Anno: 2014

Acquista The Green Inferno in Dvd e Blu-ray

RASSEGNA PANORAMICA
Il nostro giudizio
CONDIVIDI
Sceneggiatore di fumetti, scrive e lavora per Amianto Comics. Appassionato del genere Western e Horror alla vecchia maniera; Stephen King insieme a Clint Eastwood sono i suoi Guru. E non dimentichiamoci di Tex.