The Blair Witch Project, arriva il sequel

Presentato al Comic-Con di San Diego il sequel di The Blair Witch Project, nelle sale americane dal 16 settembre.

Blair Witch
Blair Witch

Chi non ricorda la frase «Ho paura di chiudere gli occhi… e ho paura di aprirli!» di Heather nella pellicola The Blair Witch Project, o l’immagine di uno dei ragazzi faccia al muro alla fine della pellicola?

Correva l’ormai lontano 1999 e una geniale, nonché efficace campagna mediatica riuscì a portare questa pellicola low budget a guadagnare milioni di dollari ai botteghini. Il tema ormai lo conosciamo tutti, una leggenda: l’esistenza di una strega nei boschi del Maryland. The Blair Witch Project ha anche dato inizio all’era dello stile found footage, che ha segnato un vero e proprio filone: una videocamera sempre accesa che rappresenta l’occhio dello spettatore, immagini sgranate, mosse, il tutto per enfatizzare lo stato d’animo del protagonista che vive la scena.

Locandina Blair Witch
Locandina Blair Witch

Al Comic-Con di San Diego é stato rivelato che é pronto per uscire nelle sale (americane) il sequel di The Blair Witch Project, in realtà é stato svelato che trattasi di The Woods la pellicola horror che la Lionsgate si era prefissata di lanciare sugli schermi nel corso del 2016. Ma é solo in questi ultimi giorni che i realizzatori hanno dichiarato che il titolo definitivo per la distribuzione nelle sale é: Blair Witch. La pellicola, diretta da Adam Wingard (You’re Next – V/H/S), analizzando il trailer, sembra più un reboot perché le ambientazioni sembrano proprio le stesse del primo film, persino le inquadrature e alcune battute.

Un gruppo di amici si imbatte nella Black Hill Forest del Maryland con lo scopo di indagare sui misteri riguardanti la scomparsa di una ragazza che molti ritengono collegata alla strega di Blair. Scene molto suggestive, luoghi tortuosi e angusti, e una presenza sinistra che segue i protagonisti per poi agire al calare delle tenebre. Ovviamente “l’effetto più d’effetto” che ha reso celebre The Blair Witch project, é il non vedere l’effettivo materializzarsi del mostro in questione, giocando più sull’angoscia e sull’immaginazione dello spettatore. Nessuna strega dagli occhi infuocati o ricoperta di peli (come in una delle interviste fatte da Heather) ma tanta, anzi tantissima ansia e tensione.

Intanto, dalle notizie provenienti dagli States, Blair Witch sarà nelle sale americane dal 16 settembre, nel cast saranno presenti: James Allen McCune (Shameless), Callie Hernandez (Dal tramonto all’alba – La serie), Brandon Scott, Valorie Curry, Corbin Reid, e Wes Robinson. Mentre il 21 settembre Blair Witch sbarcherà nelle sale italiane. Pronti a passare un altra notte di terrore nella foresta di Black Hill?