Scherzi della natura – Recensione

Scherzi della natura, l’horror comedy disponibile sulla piattaforma Netflix, parte bene, almeno sulla carta.

Scherzi della natura - RecensioneScherzi della natura - Recensione
Scherzi della natura – Recensione

Proprio fisicamente sulla carta, dato che il manifesto è davvero interessante, un omaggio alla grafica e allo stile dei b-movie degli anni ’80. Anche la trama strizza molto l’occhio a un certo tipo di horror vecchio stampo: in “Scherzi della natura” zombie, vampiri, esseri umani e alieni si incontrano in una commedia splatterosa (ma non troppo) e fracassona.

I protagonisti sono Dag (Nicholas Braun), Petra (Mackenzie Davis) e Ned (Josh Fadem), tre adolescenti umani che vivono in una cittadina dove è normale la convivenza con zombie e vampiri.L’equilibrio si rompe nel momento in cui gli alieni decidono di invadere il paesello.

Allora, per gestire tutta questa carne al fuoco sarebbe necessario un gran polso, cosa che purtroppo manca soprattutto alla sceneggiatura. Anche la regia non si distingue troppo: in molte situazioni ricorre ad espedienti come la rottura della quarta parete, o il “riavvolgimento della pellicola” per narrare eventi passati. Questi elementi, utilizzati per dare un tocco “originale”, sono ormai all’ordine del giorno in molti film e ormai non suscitano molto interesse negli spettatori (mi vene in mente ad esempio “Bevenuti a Zombieland” di Rouben Fleischer).

Sono però i dialoghi una delle cose peggiori di “Scherzi della natura”; fanno a malapena sorridere, non sono mai abbastanza brillanti da far ridere di gusto. Nel film è presente anche una notevole componente critica nei confronti della società americana, che però sfocia troppo spesso in risoluzioni buoniste e telefonate: “questa esperienza insegna a zombie, uomini, alieni, vampiri etc. che non bisogna essere divisi, ma uniti e bla, bla, bla”.

Insomma, se le intenzioni c’erano ed erano più che buone, la realizzazione purtroppo rasenta appena la sufficienza. I personaggi sono piuttosto stereotipati, e per un horror diciamo che potrebbe essere quasi normale, il problema è che lo sono troppo. Ogni soggetto è esattamente come ci si aspetta, e questo non contribuisce certo a creare empatia nei confronti dei protagonisti.

“Scherzi della natura” è essenzialmente un film per adolescenti. Non viene mostrato troppo sangue, non ci sono scene di sesso (la parte sentimentale è davvero molto soft), c’è un lieto fine (non lamentatevi per lo spoiler, è tutto fin troppo prevedibile).

Insomma, se state cercando un buon film non me la sento di consigliarvelo, se volete un sottofondo durante una cenetta col parthner va benissimo: l’attenzione sarà tutta su di voi. Va bene anche per iniziare amici/parenti/prole alla horror comedy. Mostrate loro questo e poi prendeteli per mano per per presentar loro i maestri a cui il regista Robbie Pickering si è ispirato: Peter Jackson veglia su di noi, e anche i suoi alieni dal posteriore prominente.

Titolo: Scherzi della natura
Titolo originale: Freaks of nature
Paese di produzione: USA
Regia: Robbie Pickering
Cast: Nicholas Braun, Mackenzie Davis, Josh Fadem, Joan Cusack, Bob Odenkirk, Vanessa Hudgens
Anno: 2015

RASSEGNA PANORAMICA
Giudizio
CONDIVIDI
Valentina Fioresi
Valentina Fioresi, barista di notte e final girl di giorno. Horrormaniaca per passione.