L’incredibile omaggio a Fulci di Domiziano Cristopharo e Daniele Trani. La recensione di Nightmare Symphony

Nightmare Symphony - Recensione
Nightmare Symphony – Recensione

Ho avuto il piacere di vedere in anteprima Nightmare Symphony, il nuovo film horror di Domiziano Cristopharo (House of Flesh Mannequins, Doll Syndrome) diretto con la collaborazione di Daniele Trani (DOP: Oltre il guado, Virus: Extreme Contamination).

La pellicola che uscirà in home video in DVD e Blu-ray con la TetroVideo all’inizio del 2021, è un dichiarato omaggio al giallo all’italiana, nello specifico a Lucio Fulci. Un reboot del meraviglioso Un gatto nel cervello (1990), conosciuto anche con il titolo di Nightmare Concert.

Nightmare Symphony
Nightmare Symphony

Per capire da cosa attinge l’opera, bisogna spiegare innanzitutto che Un gatto nel cervello è una geniale e originalissima rappresentazione di meta cinema, come non se ne erano mai viste, dove Lucio Fulci sembrava quasi voler raccontare il mondo della sua psiche al pubblico seduto in sala, come una sorta di gigantesca seduta di psicoanalisi tra il regista e gli spettatori. Un’opera “patchwork”, sognante e libera, che è diventata un raro esempio di cinema d’avanguardia.

Compito arduo realizzare un film che si presenta come un celebrativo rifacimento della pellicola originaria di Fulci, se non fosse che lo sceneggiatore è Antonio Tentori, proprio uno degli sceneggiatori del film a cui si ispira, e che la colonna sonora includa il “main theme” proprio di Un gatto nel cervello, scritto dal grandissimo Fabio Frizzi.

La trama che vede anche in questo caso un regista in lotta contro i suoi incubi, i suoi film, e ad interpretarlo c’è Frank Laloggia, che molti ricorderanno per aver diretto il bellissimo Scarlatti – Il thriller (Lady in White). E proprio come in una scena iniziale di Scarlatti, vedremo il protagonista sbarcare in aeroporto. Giunto in Kosovo, il nostro dovrà terminare il montaggio del film che ha diretto, e dovrà farlo con la pressione del laido e pressante produttore locale e tutte le difficoltà del caso, mentre una serie di omicidi tremendi verranno perpetrati ad opera di un singolare killer dalla testa di pavone nei confronti delle persone che ruotano intorno a Frank.

Nightmare Symphony
Nightmare Symphony

Nightmare Symphony riprende le tematiche oniriche di Fulci e riproduce lo schema narrativo di Un gatto nel cervello, ma riscritto in toto, escludendo così la possibilità di provare un senso di deja vu troppo forte. Definirlo un omaggio a Fulci è sicuramente corretto e corrispondente alle intenzioni degli autori, ma può sembrare riduttivo di fronte ad un’operazione filmica che sorprende così tanto per la sua originalità, ricca di consapevolezza stilistica e forgiata con grande autorevolezza registica. Un ottimo cast, una sofisticata fotografia e una soundtrack estremamente curata che presenta musiche dallo stile vintage mescolate ad influenze più moderne, incorniciano un prodotto indipendente dalla cifra internazionale.

Nightmare Symphony però non è solo un bell’oggetto sofisticato da rimirare, infatti i famelici amanti del cinema estremo, potranno godersi diverse uccisioni ultra-gore, belle ed estremamente sensuali, con effetti speciali davvero straordinari e realistici. Infatti gli omicidi commessi dal nostro rapace villains, trasuderanno una forte carica sessuale facendoli apparire come macabri amplessi, accompagnati da lamenti che ricordano più dei gemiti di piacere che strazianti urla di dolore. Metafisico e meta cinematografico come pochi, intriso di sangue e sul finale ultraterreno, Nightmare Symphony è un’esperimento coraggioso, ma perfettamente riuscito. Un’elegante e funereo saluto al grande Lucio Fulci.

Nightmare Symphony
Nightmare Symphony

Già in passato abbiamo avuto il piacere di recensire pellicole distribuite dalla Tetro Video come: The Unkindness of Ravens, DIS, Your Flesh,Your Curse, Cold Ground e non siamo mai rimasti delusi. Non sappiamo ancora molto sull’edizione home video di Nightmare Symphony, ma vi consigliamo di seguire gli aggiornamenti sul loro sito e accaparrarvi appena possibile una copia, se siete veri amanti del cinema di Fulci e dell’horror indipendente.

Titolo: Nightmare Symphony
Titolo originaleNightmare Symphony
Regia: Domiaziano Cristopharo (con la collaborazione di Daniele Trani)
Attori:  Frank LaLoggia, Antonella Salvucci, Antonio Tentori, Pietro Cinieri, Irene Jones Baruffetti, Edi Hasan Lushi, Halil Budakova, Merita Budakova
Paese: Italia 
Anno: 2020
Colonna sonora: Antony Coia, Fabio Frizzi
Genere: Horror, gore
Durata : 88 minuti