Evil Dead Now si farà!

Dagli eventi che hanno portato alla chiusura di Ash vs Evil Dead, alle conferme che ufficializzano l’arrivo del quarto film della saga Evil Dead.

Evil Dead Now - (Evil Dead 4)
Dipinto realizzato da Graham Humpreys, illustratore e artista visivo britannico noto per la produzione di manifesti cinematografici, in esclusiva per Evil Dead Italia

Pochi giorni fa è stato pubblicato da Empire uno stralcio di intervista a Bruce Campbell nel quale l’istrionico attore ha annunciato che il prossimo capitolo di Evil Dead si intitolerà “Evil Dead Now” e sarà scritto e diretto da Lee Cronin (The Hole – L’abisso). Ripercorriamo la storia degli ultimi eventi a partire dalla cancellazione di Ash vs Evil Dead.  

Il 20 aprile 2018 è stato probabilmente uno dei giorni più tristi per i fan di Evil Dead, in quanto ha visto coincidere la cancellazione della serie Ash vs Evil Dead dopo 3 folli stagioni e il conseguente (e quasi logico per motivi fisico/anagrafici) ritiro permanente di Bruce Campbell dalla parte di Ash.

All’epoca la notizia suscitò parecchio clamore e, nonostante le preghiere dei fan, un mese dopo la notizia venne ribadita dall’amico produttore Rob Tapert, presente assieme alla moglie Lucy “Xena” Lawless al Motor City Comic Con, il quale sottolineò che lui e Sam Raimi avevano grandi idee per un reboot del franchise, ma che Bruce si era tirato indietro.

Abbiamo grande idee per dove muoverci nel futuro, ed è qualcosa di cui abbiamo parlato con Sam [Raimi]: fare il reboot di un film. E abbiamo immaginato i possibili scenari. E poi, Bruce ha scritto a Sam e me un giorno “Se non ci rinnovano, mi ritiro dalla parte di Ash”. [Così noi gli abbiamo detto] “Ma aspetta Bruce, e che ne dici di un film?!” [E lui] “No, mi ritiro”. Vedremo.

Lo scorso settembre, giusto ad affossare i sogni dei fan, Campbell pubblicò la terza edizione del secondo volume della sua autobiografia “Hail to the Chin” aggiungendo un paio di capitoli e sottotitolandola “Requiem for Ash Edition”(“Edizione di Requiem per Ash”). Potete immaginare quale fosse la tematica dominante dei capitoli aggiuntivi, nei quali oltre a parlare del suo tour europeo ribadì i motivi per cui aveva abbandonato il ruolo 6 mesi prima. 

Nella fattispecie risulta emblematico il racconto di Campbell che a Londra, dopo essere entrato nella St Paul’s Church, detta anche “Chiesa degli attori”, pregò addirittura per la cancellazione della serie – che all’epoca era solo prevedibile ma non certa. E la sua preghiera fu esaudita circa una settimana dopo, quando ricevette la conferma “non ufficiale” che la serie era stata cancellata (quindi, quando il qui scrivente lo incontrò a Dortmund parlandogli del fatto che era uno degli organizzatori del movimento per salvare la serie, #BringBackBoomstick, Bruce già sapeva ma nicchiò fingendo speranza che l’iniziativa della fanbase fosse servita a qualcosa).

Per sentire parlare di nuovo di Evil Dead fu necessario attendere l’ottobre 2019. Intervistato da Bloody Disgusting, Bruce Campbell confermò che avrebbe passato il testimone a qualcun altro e che con Raimi e Tapert stava parlando di una nuova incarnazione del franchise.

Va bene passare il testimone a qualche altro idiota che provi a impedire al male di distruggere il mondo. Un idiota ci ha provato – è stato anche abbastanza bravo. E’ tempo di lasciare ad altre persone innocenti e incapaci il compito di salvare il mondo. […] Pensiamo di avere buone premesse. Abbiamo un nuovo regista che Sam Raimi ha scelto personalmente. Quindi è estremamente coinvolto. […] E proveremo a fare in modo che gli attori non facciano completamente schifo. E poi ne faremo anche un altro [film], yeah. Ci sono un sacco di storie da raccontare…  libri inquietanti… un sacco di persone da tormentare.

Le parole di Campbell furono confermate da Raimi a inizio 2020, durante un Q&A online per promuovere il reboot di The Grudge da lui prodotto. Raimi puntualizzò che non sarebbe tornato alla regia a meno che Bruce non fosse tornato nella parte di Ash.

“Bruce, Rob e io stiamo lavorando con un giovane filmaker che sta scrivendo una nuova storia di Evil Dead che lui stesso dirigerà. Per quanto riguarda me… Mi piacerebbe dirigere un nuovo film di Evil Dead… ma mi piacerebbe farlo con Bruce. E lui dice che si è ritirato dal personaggio. Spero di no.”

Insomma, benzina sul fuoco, e mentre Campbell si è placidamente dedicato alla scrittura di un nuovo libro (una raccolta di saggi sul cinema in uscita ad agosto) e ad un album di sketch comici con l’amico Ted Raimi, i suoi sidekicks nella serie TV, Dana DeLorenzo e Ray Santiago, circa due settimane fa in un comicon online in streaming – il Mainframe Comicon – hanno affermato che si sentono nelle condizioni di convincere Bruce a tornare a interpretare Ash.

“Beh, mai dire mai” ha detto Dana DeLorenzo. “Il modo in cui le cose stanno andando [in questi giorni, con il covid], sto leggendo tutte queste cose terribili sulla nostra industria e di produzioni che sono state accantonate, così onestamente penso mai dire mai. Ci sono stati show cancellati e poi ripresi da altri network. So che Bruce sostiene di essersi ritirato ma penso che io e Ray potremmo convincerlo”. Santiago ha poi aggiunto “Penso che sia passato abbastanza tempo. Bruce aveva giusto bisogno di uno o due anni di relax senza avere il bastone di tuono tra le mani, ricomincerà a bramarlo e tornerà”.

E in tutto questo caos mediatico, con fan scatenati che vogliono il ritorno di Bruce nella parte di Ash, vogliono il DLC di Ash in Mortal Kombat 11 (leakato dai dataminer ma poi scomparso), vogliono il videogioco di Evil Dead (annunciato e sparito da qualsiasi radar)… Bruce Campbell ha annunciato, un paio di giorni fa tramite un’intervista su Empire, che il nuovo film si intitolerà Evil Dead Now e sarà scritto e diretto dal regista emergente Lee Cronin.

Ne veniamo giusto da una telefonata con Lee Cronin, che sta scrivendo e curando la regia del prossimo Evil Dead. Si intitolerà Evil Dead Now. Sam ha scelto personalmente Lee – che ha realizzato un bel film intitolato “The Hole – L’abisso”. Faremo uscire il film non appena sarà possibile.

Il film non vedrà come protagonista Bruce nei panni di Ash:

 Ci saranno differenti eroi, eroine in questo caso. Sarà tutto un pò più dinamico […] Vogliamo rendere la serie attuale. E il mantra, davvero, sarà che i nostri eroi ed eroine siano persone normali. Continueremo su questa strada.

Ed è proprio notizia di oggi che lo stesso Lee Cronin abbia confermato, attraverso un tweet sul suo profilo personale, il suo coinvolgimento. Da sottolineare che Cronin, oltre a “Hole – L’abisso”, ha realizzato l’episodio “13 Steps to Hell” (ancora inedito) per la serie horror 50 States of Fright disponibile sull’app per telefonini Quibi e prodotta proprio da Sam Raimi.

“Direi che il gatto è fuori dal sacco. O dovrei dire che Henrietta è fuori dalla cantina? Sono commosso da tutte le belle parole e dagli auguri calorosi. Grazie! Sono onorato di collaborare con delle leggende come Sam Raimi, Rob Tapert e Bruce Campbell su questo nuovo capitolo nell’universo di Evil Dead”.

Solitamente Sam, Bruce e Rob amano giocare con i nostri sentimenti, lanciandosi in dichiarazioni ed esternazioni poi sempre smentite o negate nel giro di poche settimane. Tuttavia sembra che questa volta le premesse siano completamente diverse. Non mancheranno le polemiche, ne siamo sicuri, perchè gli haters del reboot del 2013 sono già tornati alla carica. Noi non vediamo l’ora di vedere questo nuova incarnazione del franchise e siamo certi che anche senza Ash ci potremo trovare di fronte ad un prodotto di ottima qualità: incrociamo le dita!

canale youtube NAQB