Lo squalo bianco torna a terrorizzare in sala. La recensione senza spoiler di 47 Metri: Great White

47 Metri: Great White è un horror con gli squali del 2021 scritto da Michael Boughen e diretto da Martin Wilson, qui al suo primo film per il grande schermo. Nel cast troviamo Katrina Bowden conosciuta nei panni di Florence Logan in Beautiful e che ritroviamo in Piranha 3D, Aaron Jakubenko, Tatjana Marjanovic e Kimie Tsukakoshi. Il film che abbiamo avuto l’opportunità di vedere in anteprima con qualche giorno di anticipo, uscirà in Italia il prossimo 30 settembre con Adler Entertainment.

In seguito ad un incidente che manderà in pezzi il loro idrovolante, cinque sfortunati viaggiatori si ritrovano naufraghi in mezzo al mare a 100 miglia dalla costa, su una zattera di salvataggio, senza cibo e assediati da degli enormi e affamati squali bianchi.

Gli squali bianchi, tra i più grandi predatori del mare, hanno sempre suscitano un certo fascino negli spettatori, e il cinema gli ha dedicato ciclicamente sempre nuovi film. Nonostante nessun’opera abbia mai raggiunto la spettacolarità e l’efficacia del capolavoro Lo squalo di Steven Spielberg datato 1975, gli “squalofili” continuano a sostenere questo sottogenere di film horror, bramosi di provare nuovamente qualche forte brivido.

E se scopriamo anche solo alcuni dei dettagli sullo squalo bianco, come il fatto che possa nuotare fino a raggiungere una velocità di 69 km all’ora, o che è dotato di una linea laterale lungo tutto il corpo con la quale gli è possibile rilevare vibrazioni nell’acqua anche a grande distanza, e che un solo singolo morso può staccare fino a 14kg di carne, il livello di paura nei confronti di questo enorme pescecane sale in maniera esponenziale. Ecco spiegato perché l’industria cinematografica ci propone 47 Metri: Great White, un nuovo film sullo squalo bianco che si presenta come il terzo capitolo del franchise 47 Metri, ma che in realtà non ha molti legami con esso, se non la condivisione di qualche produttore e il tema dei famosi predatori.

La pellicola si apre con una scena prologo “violenta” e che fa ben sperare, in cui due bagnanti diventano in breve tempo cibo per gli squali, e viene così data allo spettatore l’illusione di essere di fronte ad un’opera decisa a puntare sull’action e il sangue, invece ci toccherà una discretamente lunga fase preparatoria, ricca di dialoghi e presentazioni piuttosto scontata e nella quale vedremo assurde scelte registiche, come quella di utilizzare una fotografia da soap opera, con luci che sembrano provenire dall’Aldilà in una scena romantica tra i due biondissimi protagonisti. Ma gli inciampi non finiscono qui, dopo una prima parte dove il film procede in maniera abbastanza gradevole ma fin troppo prevedibile, arriviamo al momento in cui i protagonisti, un gruppetto multietnico di naufraghi, inizierà a scambiarsi stucchevoli frecciatine e ad avere assurde liti, il tutto su una zattera di salvataggio che non darà mai la sensazione di essere posizionata in mezzo al mare, ma esattamente dove è stata girata la scena, cioè nella “piscina” di un set cinematografico.

Superati questi problemi di credibilità della location, non aiutati da una recitazione poco coinvolgente, arriviamo al piatto forte: lo squalo realizzato in CGI, purtroppo in maniera altalenante, a volte lascia sgomenti proprio per l’approssimazione con cui è stato inserito nella scena, mentre a sorpresa, in altri frangenti raggiunge un livello di qualità sufficiente da rendere credibile il risultato. Apprezzabili su tutto alcune panoramiche dall’alto realizzate con il drone, che valorizzano il paesaggio mozzafiato della North Queens Beach sulla penisola di Redcliffe (Australia) e trasmettono un forte senso di isolamento, e alcune scene dove lo squalo attacca i naufraghi che risvegliano a tratti l’interesse durante la visione. 47 Metri: Great White è una pellicola che consiglio solo ed esclusivamente a chi non può stare troppo a lungo senza vedere film sugli squali e non cerca il capolavoro. Se facesse realmente parte della saga 47 metri, sarebbe sicuramente il peggiore dei tre.

Titolo: 47 Metri: Great White
Titolo originale: Great White
Regia: Martin Wilson
AttoriKatrina Bowden, Aaron Jakubenko, Tatjana Marjanovic, Kimie Tsukakoshi
Paese: Australia, USA, UK
Anno: 2021
Genere: horror, thriller
Durata : 91 minuti

_________________________________________________

Seguici su Twitch Instagram, Youtube, Facebook, Gruppo Facebook e Telegram
Fondatore di NAQB, divulgatore di cinema horror e cinema indipendente, combatto i conjuriani con ogni mezzo. Se ti piace il nostro lavoro, diventa Patreon!