It (1990) – Recensione

Il pagliaccio più terrificante della tv, che ha speventato un’intera generazione. La recensione di It (miniserie tv).

It miniserie tv 1990 recensione
It miniserie tv 1990 recensione

It è una miniserie per la tv del 1990, composta da due puntate, diretta da Tommy Lee Wallace. La durata della miniserie si aggira sui 192 minuti nella versione originale e sui 187 minuti nella versione Blu-Ray. It è ispirata all’omonimo bestseller di Stephen King: sia il romanzo che la miniserie hanno segnato l’immaginario di una generazione, dando vita al filone degli horror-clowns, di cui Pennywise può considerarsi il capostipite simbolico.

Asylum magazine horror banner

Il cast di It è così composto: Harry Anderson interpreta Richie, Dennis Christopher è Eddie, Richard Masur è nei panni di Stanley, Annette O’Toole dà il volto a Beverly, Tim Reid interpreta Mike, Richard Thomas è Bill, John Ritter è nel ruolo di Ben, mentre Tim Curry è nel ruolo del terrificante Pennywise.

It procede, nella sua narrazione, tramite flashback: c’è infatti un’alternanza della vita dei protagonisti da bambini, periodo in cui si sono imbattuti per la prima volta nel mostro, e momenti della loro vita adulta, quando tornano a Derry per sconfiggere il male una volta per tutte.

It, infatti, narra di sei bambini, “I Perdenti” o “I sette fortunati”, che hanno la sfortuna di imbattersi in un mostro che infesta la loro cittadina, Derry. Il mostro, da loro denominato “It”, può assumere le sembianze della paura più grande di ognuno di loro ma, in una forma standard, appare ai bambini come un pagliaccio di nome Pennywise. Mediante questo aspetto, infatti, il mostro può attirare a sé i bambini e ucciderli brutalmente. It appare ogni trent’anni per nutrirsi di bambini, per poi tornare al suo letargo.

La banda dei Perdenti, unita, riesce a scovare Pennywise nelle fogne, luogo in cui si annida e nasconde, e riescono a sconfiggerlo. Una volta cresciuti e iniziate le loro vite altrove, ricevono una telefonata da Mike, l’unico rimasto sempre a Derry: il vecchio amico informa infatti che It non è stato sconfitto e dovranno onorare la promessa fatta tempo addietro, ossia di tornare se il mostro si fosse ripresentato. Ognuno sconvolto nel profondo, dopo aver rimosso il terribile trauma, si muove per tornare a Derry e per ripiombare nell’incubo. Ma non per tutti sarà così facile..

It è una miniserie che va aldilà del semplice intento di spaventare e incutere inquietudine nello spettatore. It, come d’altra parte l’omonimo romanzo, riflette su tematiche molto più profonde: le paure dell’infanzia, la difficoltà di affrontare il proprio passato, i fantasmi personali, i traumi che ci segnano e che si trascinano fino all’età adulta.

Nonostante i Perdenti fossero riusciti, da bambini, a uscire dall’incubo, dimenticando quasi tutto una volta cresciuti, si sono portati dietro dei traumi dell’esperienza vissuta, senza nemmeno rendersene conto. Ben è diventato un architetto di successo e ha superato l’obesità, ma frequenta solo prostitute e non riesce ad avere una relazione normale.

Beverly è una celebre designer, ma sta con un uomo che la maltratta e la umilia, come faceva suo padre. Eddie anche è diventato ricco, ma continua a soffrire d’ansia e della pressione della madre iperprotettiva e ovviamente non ha una relazione sentimentale. Richie è diventato un attore comico molto famoso, ma si droga per avere migliori performance in scena.

Gli unici due che si differenziano sono Bill, che si è sposato, ha superato la balbuzie ed è uno scrittore di successo… di libri dell’orrore. Mike, d’altra parte, è scapolo e non si è mai spostato da Derry: fa il bibliotecario e vive in una casa modesta.

Una volta tornati a Derry, i Perdenti dovranno riaffrontare le loro peggiori paure: ma questo li auterà a superare una volta per tutte i loro traumi e i loro fantasmi, anche se non mancheranno conseguenze. It è una storia che narra di crescita e di amicizia, una favola con una morale positiva travestita da horror. It è solo il motore che farà scattare nei ragazzi la forza di superare ogni ostacolo e difficoltà che la vita gli ha posto di fronte, facendogliele affrontare con un’ottica totalmente nuova.

In attesa del nuovo film di It, non sarebbe una cattiva idea rispolverare la miniserie per la tv: magari gli effetti speciali un po’ datati faranno sorridere, ma fa sicuramente riflettere una storia che colpisce nel profondo e muove nello spettatore una sincera commozione.

Titolo: It
Titolo originaleIt  
Regia: Tommy Lee Wallace
Attori: Harry Anderson, Dennis Christopher, Richard Masur, Annette O’Toole, Tim Reid, Richard Thomas, John Ritter, Tim Curry 
Genere: Horror, Fantasy, Thriller
Durata: 3 ore e 12 min
Anno: 1990
Paese: USA, Canada


Segui NAQB su FacebookInstagram e iscriviti al gruppo Telegram e al canale Youtube per non perderti tutte le nostre notizie! 💀