Wolfen – Recensione

Sinister film porta in DVD un cult anni 80 sui lupi mannari. La recensione di Wolfen

Wolfen - Recensione
Wolfen – Recensione

Wolfen è un film del 1981 scritto e diretto da Michael Wadleigh e riprende la corrente horror sui licantropi, che proprio all’inizio degli anni 80 stava ritornando in àuge. Basti pensare infatti, a capolavori immortali come Un Lupo Mannaro Americano a Londra di John Landis o L’Ululato di Joe Dante che uscirono proprio nello stesso periodo.

Tre cadaveri vengono ritrovati orrendamente mutilati a New York, sulle tracce dei colpevoli di questi misteriosi delitti si metterà Dewey Wilson (interpretato da un bravissimo Albert Finney), un ex agente di polizia che viene contattato proprio per risolvere questo oscuro mistero, un caso che lo porterà oltre i confini della realtà per come la conosciamo.

Basato sull’omonimo best-seller dell’epoca scritto da Whitley Strieber, Wolfen è caratterizzato da due anime differenti, la prima di stampo poliziesco che ricorda molto i gialli/thriller degli anni 70 e che si focalizza sulle indagini dei nostri protagonisti per scoprire chi si cela dietro le misteriose morti che avvengono nella Grande Mela. La seconda invece si focalizza sull’aspetto puramente horror della pellicola, centellinato quanto basta questo elemento per creare la giusta tensione fino ad arrivare ad un finale semplicemente splendido.

Wolfen è un film che gode di una buona regia e del fatto di essere il primo horror a utilizzare la tecnica dell’in-camera effect per simulare la soggettiva dei lupi, un espediente registico che verrà poi riutilizzato anche in futuro, come per esempio in Predator di John Mctiernan. La sceneggiatura è ben scritta e nonostante qualche allungamento di troppo si arriva alla fine senza problemi, consci di aver assistito in ogni caso a un bell’horror d’epoca, che tutt’ora riesce a superare in qualità un sacco di produzioni recenti. La pellicola non vive solo di puro splatter, ma anche di un’attenta riflessione verso la società di inizio anni 80 portando alla luce una vera e propria lotta di classe.

L’opera diretta da Wadleigh, seppur non memorabile quanto quella dei suoi illustri colleghi Landis e Dante, risulta un prodotto discreto. Sufficientemente apprezzabile è anche l’edizione home video della Sinister Film, che nonostante sia un semplice DVD con soli due extra (trailer e galleria fotografica), contiene il film in qualità restaurata e vanta un prezzo indubbiamente esiguo.

Titolo: Wolfen – La Belva Immortale
Titolo originale: Wolfen
Regia: Michael Wadleigh
Attori: Albert Finney, Diane Venora, Edward James Olmos
Genere: Horror
Durata: 114 minuti
Anno: 1981
Paese: USA