Ecco perché Venerdì 13 è considerato un giorno sfortunato

Quando arriva il Venerdi 13… Non è affatto facile evitare di menzionare la celebre pellicola slasher made in Usa con il caro Jason come protagonista! La quale, senza dubbio, ha contribuito a rovinare la fama del tredicesimo numero anche da queste parti, surclassando il buon vecchio e sfortunato 17, padrone indiscusso dei più sfrenati gesti scaramantici.

Vi siete mai chiesti perché nell’immaginario collettivo si teme così tanto questo numero? La sfortuna che porterebbe il 13 trae origine dalla mitologia scandinava secondo cui: 12 Dei, se ne stavano tranquilli a cenare come se non ci fosse un domani, poi, volle unirsi al banchetto Loki, il Dio della guerra e del male; il quale, con il suo solito caratteraccio rovinò la festa provocando la morte di uno di essi, Balder per l’esattezza.

Anche l’ultima cena, 12 apostoli e Gesù come tredicesimo, e sappiamo tutti come andò a finire con quell’infame di Giuda! (Sicuro che non fosse lui il 13esimo?)
A rendere ancora più nefasto il numero 13, d’impegno si è messa anche l’astrologia assiro-babilonese, secondo la quale, il 12 era un numero sacro, e di conseguenza, il successivo avrebbe rappresentato la sua antitesi.

Venerdì 13 origine
Venerdì 13 origine

Ma il peggiore dei mali, avviene quando alla data si associa il giorno, il venerdì ovviamente. Niente di peggio per gli sfortunati cronici, nonché creduloni.
Anche questo è considerato infausto per varie coincidenze, bibliche e non.
Ad esempio, il peccato originale venne commesso proprio di venerdì; e Cristo, fu crocefisso “casualmente” in quel giorno.

Bastavano questi, ma la storia è piena di altri avvenimenti, da convincere le persone sin dall’antichità, che persino i propri figli (o meglio ancora quegli degli altri) concepiti di venerdì, avrebbero avuto una vita alquanto difficile, oppure, che gli anni bisestili che cominciavano in questo giorno sarebbero stati catastrofici.

Insomma, superstizione e sfortuna viaggiano di pari passo, quindi, specialmente durante il giorno venerdì 13, vi consigliamo vivamente di non passare sotto ad una scala, di non aprire ombrelli in luoghi chiusi, non mettere un cappello sul letto, e non cercare a tutti i costi quei graziosi gatti neri, pronti ad attraversarvi la strada quando guidate, e con una mano reggete il telefono, mentre con l’altra cercate i gioielli di famiglia per scongiurare l’infame passaggio del felino nero! Ed ovviamente, è tutta colpa della data!

Insomma, noi di Non Aprite Questo Blog in questo giorno, forse, temiamo solamente il caro Jason, che, senza alcun motivo apparente, bussi alla nostra porta con tanto di macete pronto a sbudellarci per il solo gusto di farlo, e rendere veramente questo venerdì 13, il peggiore mai capitatoci!