Train to Busan, l’acclamato zombie movie coreano

Train to Busan, lo zombie movie su rotaia già record di incassi.

Il film zombie-invasion coreano di Yeon Sang-ho, con protagonisti Yu-mi JeongYoo Gong, è stato presentato in anteprima mondiale all’ultima edizione del Festival del Cinema di Cannes ed è uscito nelle sale cinematografiche in Corea a fine luglio.

Solo nella Corea del Sud ha incassato fino ad oggi 63,9 milioni di dollari, attirando l’attenzione dei grandi produttori americani, infatti 20th Century Fox e Sony sono interessate a comprare i diritti di Train to Busan di Yeon Sang-ho per un futuro remake in stile americano.

Train to Busan racconta la storia di un manager finanziario divorziato in compagnia della figlia Su-an in viaggio verso Busan. Sul treno su cui viaggiano i due, sale una ragazza che riporta delle ferite strane sul corpo, simili al morso di un animale. Presto si trasformerà in zombi e sul treno per Busan si scatena l’inferno.

Con le influenze moderne di Snowpiercer di Bong Joon-ho, e quelle classiche di George Romero, Train to Busan non è un film da sottovalutare. All’apparenza può sembrare un B movie con influenze alla World War Z con qualche scena splatter, ma il successo è dovuto dalla critica delle influenze di un paese con un enorme potenziale, però affetto da uno spietato darwinismo sociale, che ha origine sin da un violento sistema educativo e dal bullismo scolastico. La situazione descritta sarebbe cioè una sorta di allegoria della realtà politica e sociale della Corea del Sud.

Rimaniamo in attesa per una data ufficiale per le sale cinematografiche italiane, e seguiamo con un occhio gli sviluppi per una produzione americana.

Di seguito il trailer di Train to Busan: