The Walking Dead 8×07: Fa la cosa giusta

Recensione della settima puntata di The Walking Dead 8: La cosa giusta.

The Walking Dead 8x07
The Walking Dead 8×07

Il penultimo tassello è stato messo e manca l’ultimo per avere il quadro completo almeno della mid-season per capire come finirà e se finirà qui la guerra contro Negan.
I Salvatori sono chiusi all’interno del Santuario e ora hanno problemi più grandi di Rick a cui pensare. L’episodio si intitola La Cosa Giusta ed è sempre una cosa soggettiva, ciò che è “giusto” per uno magari può non esserlo per qualcun altro. I personaggi che voglio analizzare sono Daryl e Eugene che hanno avuto entrambi un cambiamento radicale all’interno del Santuario.

Qual’è la cosa giusta per Daryl? Uccidere tutti i Salvatori senza pietà ovviamente. Facendo di testa sua e contravvenendo al piano di Rick sfonda, con un camion della nettezza urbana, un varco nella base di Negan aprendo un passaggio interno per i vaganti che assediavano l’ingresso. Questo gesto di Daryl mi lascia un po’ perplesso. Non è mai andato contro i piani di Rick, addirittura è arrivato al punto di colpirlo quando il leader di Alexandria ha provato a fermarlo.

Daryl e Rick sono come fratelli, ma questa volta l’arciere vuole vendetta a tutti i costi e li vuole tutti morti, è furioso e sembra non si dia pace fin quando non la farà finita con i Salvatori ma fino a che punto? Ho il presentimento che questo comporterà qualcosa di disastroso soprattutto considerando che i nostri stanno vincendo.

Qual’è la cosa giusta per Eugene? Semplicissimo… Pensare a solo a se stesso, alla sua sopravvivenza. Eugene ha decretato che Negan è il più forte e quindi conviene stare con lui “essere Negan” appunto, in questa puntata ha chiarito la sua posizione sia con Dwight che con Gabriel e mi ha colpito molto la frase quando dice: “Quelli come Negan non muoiono” che sia un monito per noi spettatori? Considerando che poi il carismatico Villain lo sa ammaliare per bene io onestamente ho perso l’ultima speranza di vedere la redenzione di Eugene. Molto triste è quando ripete più volte, con un’indifferenza agghiacciante, che Rick e soci sono solo ex compagni di viaggio, sinceramente è diventato più odioso di Gregory e spero di vederlo presto cibo per i vaganti.

Onestamente non vedo l’ora che arrivi lunedì per vedere l’episodio conclusivo anche se credo che non finirà qui la guerra e ci sarà un ribaltamento dei fronti, sarebbe un peccato anche perché allungare troppo il brodo potrebbe stancare e già ci sono tante critiche, forse troppe. Spero invece in un intro dei nuovi nemici e chi legge il fumetto sa che sono fighissimi.

Piccola curiosità: Quando sul tetto del Santuario Dwight distrugge l’aliante sonoro di Eugene lui sta registrando il piano di salvataggio e sembra aver registrato l’intera conversazione tra i due, sarebbe un bel problema per il nostro due facce. Vedremo.

Altra piccola curiosità: Ma che cavolo di fine ha fatto Heat? È sparito nella puntata Giura 7×06 e da allora non ci hanno fatto sapere più niente, quindi ribadisco la mia speranza grazie a lui di vedere i nuovi Villains, sarebbe un ottimo finale per il mid-season!

Manca poco Walkers…