The Walking Dead 7×12 – Dì sì

Recensione della dodicesima puntata di The Walking Dead 7: È giunto il momento.

The Walking Dead 7x12
Michonne e Rick

Fantastico episodio dal sapore un po’ nostalgico che ci riporta indietro con i ricordi a quando i nostri beniamini erano in giro per cercare armi e viveri imbattendosi in luoghi infestati da vaganti e rischiando la vita, in fondo è quello che ci ha fatto innamorare di questa serie.

La puntata inizia con Rick e Michonne in giro da due giorni alla ricerca di armi per Jadis e il suo folle gruppo, trovando tutto il necessario all’interno di un accampamento militare vicino un piccolo Luna park, ovviamente pieno di zombie.

Il legame tra i due è fortemente evidenziato in questa puntata, si amano alla follia, uno è la forza dell’altro, infatti proprio lei ha spinto Rick a reagire, molto toccante è stato vedere Michonne una donna forte come l’acciaio della sua katana, crollare all’idea di perdere Rick e poi dopo correre per abbracciarlo, scena veramente bellissima.

Piccola curiosità: Avete notato l’easter egg all’interno del Luna park?
C’è un piccolo omaggio a Creepshow del 1982 un film horror antologico di George A. Romero (Il padre degli zombie) scritto da Stephen King, una vera chicca.

The Walking Dead 7x12
The Walking Dead 7×12 easter egg di Creepshow

Molto simpatica è la vicenda con Tara che parla con Judith del gruppo di sole donne di Oceanside, quasi come volesse un consiglio da una bimba di un anno, tradire o meno la promessa fatta?
Tara ha giurato a Cyndie di non rivelare a nessuno dell’esistenza di Oceanside, e Tara è una di parola, quindi cosa vorrà dire a Rick?
La risposta sembra scontata, ma quale approccio sceglieranno per avvicinarle?
La comunità di sole donne spara a vista, non vogliono socializzare con altri gruppi. Vedremo.

Preoccupanti le parole di Rick invece quando parla con Michonne della battaglia che verrà e delle probabili perdite, in The Walking Dead i dialoghi non sono mai a caso, sono molto curati e regalano indizi, chi morirà nella guerra o nella sua preparazione?
Ci sono alcuni personaggi principali che non se la passano molto bene, Rosita ad esempio ha quello sguardo omicida da quando Negan ha fracassato la testa del rosso, è l’unica che ha provato ad ucciderlo e ha tutte le intenzioni di riprovarci, infatti a fine puntata si reca a Hilltop e cerca aiuto a Sasha per una missione suicida a tutti gli effetti. Che ne sarà di loro?

The Walking Dead 7x12
Sasha

Piccolo particolare: Sappiamo che per via di Abraham non scorre buon sangue tra Rosita e Sasha ebbene ho notato che Sasha indossa la collanina che Abraham perse a Hilltop, quella regalatagli da Rosita, che questa sia motivo di discordia tra due donne innamorate dello stesso uomo? La loro missione potrebbe fallire ancor prima di iniziare.

Quante domande che aspettano risposte Walkers…