The Untold Story – Recensione

La Cina è sempre stato un paese che cinematograficamente ci ha affascinato con la sua eleganza, i suoi colori, quell’emozione pura (visiva e non) data da una forte necessità: quella di oltrepassare la censura. Non vedrete mai film prodotti dalla Repubblica Popolare Cinese troppo violenti o espliciti.

Per questo c’è una piccola isola indipendente, la patria del cinema underground orientale fin dagli anni ’60: Hong Kong. Dal cinema delle arti marziali ad oggi si sono fatti grandi passi nell’estetizzare la violenza ad Hong Kong e uno dei registi cardine di tutto ciò è Herman Yau, che, insieme al collega Danny Lee, dirige opere al limite del digeribile. Questo “The Untold Story”, storia di un serial killer con un ristorante, ne è la piena dimostrazione. Masterchef, levate proprio.

Titolo: The Untold Story
Titolo originale: Bat sin fan dim: Yan yuk cha siu bau
Regia: Herman Yau, Danny Lee
Attori: Anthony Chau-Sang Wong, Danny Lee, Emily Kwan, Siu-Ming Lau
Genere: horror, splatter
Durata: 96 minuti
Paese: Hong Kong
Anno: 1993