Prevenge – Recensione

Il femminismo incontra lo slasher in una spassosa cornice horror/comedy. La recensione di Prevenge di Alice Lowe.

Prevenge - Recensione
Prevenge – Recensione

Prevenge è un film del 2016 scritto, diretto e recitato da Alice Lowe, che è nel ruolo della protagonista. Il titolo è un mix di due parole, “pregnant” (incinta) e “revenge” (vendetta), non a caso la protagonista, Ruth, è una donna incinta con una sanguinosa missione vendicativa. Prevenge è un film unico nel suo genere, si potrebbe definire un horror-comedy, infatti coniuga elementi splatter/slasher con una vena ironica e spassosa. Tuttavia, il film non è uno slasher classico, bensì una pellicola che riesce a essere un’efficace mescolanza fra sangue, risate e riflessione su alcuni temi delicati.

Prevenge mette in scena il dolore di una madre, Ruth, che ha perso il compagno in un incidente mentre praticava l’arrampicata sportiva, anche se le circostanze non sono ben chiarite. Ruth, come se non bastasse, è rimasta incinta ed elabora il suo dolore in modo molto particolare. Infatti, Ruth riesce a sentire la voce di sua figlia non ancora nata, che la spinge a uccidere tutte le persone che in qualche modo sono legate all’incidente del compagno. La piccola nascerà e Ruth scoprirà che è una semplice neonata e non un mostro assetato di sangue, ma questo riuscirà a fermare la sua furia assassina?

Prevenge è un film che non potrà non affascinare i fanatici dell’horror viste le scene splatter degne di nota, prima fra tutte quella dell’evirazione, la cui visione non potrà essere indifferente agli spettatori maschi. Ruth possiede inoltre quell’innata naturalezza a uccidere tipica dei serial killer: è fredda, calcolatrice e fa addirittura dell’ironia sulle sue uccisioni. Ruth impersona con grande efficacia diversi tipi di donna a seconda dell’uomo che deve attirare e uccidere, rendendo incredibilmente spassose le sue “missioni”.

Un tema delicato che viene toccato in Prevenge è proprio la condizione di una donna incinta e sola. Ruth infatti ha difficoltà a trovare un lavoro, dato che le donne in attesa non vengono nemmeno prese in considerazione. Inoltre viene messo un accento sull’egoismo degli uomini che abbandonano le loro compagne una volta scoperta la gravidanza. Il femminismo che emerge dal film fa quindi riflettere su diverse tematiche assolutamente attuali, senza però esagerare e scadere in banalità e luoghi comuni.

Alice Lowe è riuscita in modo eccellente nell’intento di creare un prodotto originale e di qualità. Prevenge è un film consigliato a tutti, non solo agli amanti dell’horror, dato che riesce a sposare perfettamente elementi tra loro diversi come splatter, comicità, drammaticità, temi sociali attuali, senza però diventare un minestrone in cui non si distinguono i vari ingredienti. Questo film è una piccola perla che non potrà non soddisfare gli spettatori di ogni genere.

canale youtube NAQB
RASSEGNA PANORAMICA
4
Alessia Arnold
Horror-maniaca fin dall'infanzia, aspetto ancora l'Uomo Nero mentre molte sognano il Principe Azzurro. Il mio guardaroba è total black e quando mi chiedono se è morto qualcuno rispondo.."non ancora".