Intervista ai creatori di HODTV, la piattaforma streaming dedicata all’horror

Abbiamo provato accuratamente la piattaforma streaming di horror e thriller HODTV e intervistato i suoi creatori.

Non appena sono venuto a conoscenza dell’esistenza di HODTV, una nuova piattaforma di streaming dedicata alle produzioni horror e thriller indipendenti, non ho potuto fare a meno di iscrivermi per iniziare al più presto il periodo di prova di 30 giorni gratuiti (potete leggere l’articolo di presentazione e le informazioni su costi e iscrizione a questa pagina).

Avendo appena acquistato un Fire TV Stick (per chi non lo sapesse è un aggeggino prodotto da Amazon che trasforma uno schermo con presa HDMI in una smart TV), ed essendone subito diventato dipendente, ho cercato la app per far funzionare HODTV sul mio glorioso (!) Telefunken 36”. Siccome in un primo momento questa app non sembrava essere compatibile (non è vero), ho contattato l’assistenza clienti della piattaforma che mi ha risposto con velocità e gentilezza, risolvendo il mio problema. Un punto a loro favore.

L’iscrizione sul sito è standard, non presenta alcuna difficoltà e si può usare sia la carta di credito che Paypal: non si incorre in alcun addebito fino al termine dei giorni di prova gratuiti e si può annullare in qualsiasi momento.

L’interfaccia del sito è quella che ci si aspetta oggi giorno da un servizio di questo tipo, cioè stile Netflix e Prime Video. A parte le ovvie sezioni Nuovi titoli, Continua a guardare, I più visti e In arrivo… (in cui viene presentato il trailer del prossimo film che sarà aggiunto), le altre divisioni sono per genere (Paranormale, Splatter/Serial Killer, Psicologico, Horror, Thriller, Altre categorie), per lingua (Senza dialoghi, Inglesi o sottotitolati, Italiani o sottotitolati, Spagnoli o sottotitolati, Francesi o sottotitolati, Tedeschi o sottotitolati) e infine per durata: Lungometraggi, Mediometraggi, Cortometraggi e Serie.

Ed è qui che potrebbe risiedere uno dei punti di forza di HODTV: il Trova permette di cercare per durata dei vari film. E quale funzione potrebbe rivelarsi più utile di così ai nostri tempi, che il valore del tempo è diventato inestimabile? Salvo eccezioni, le principali piattaforme di streaming non pongono molta attenzione ai prodotti sotto i 45 minuti e più di una volta mi sono trovato svogliato a iniziare l’ennesima serie da un’ora a puntata per un minimo di 6 episodi. Invece con HODTV posso scegliere cortometraggi da pochi minuti, da guardare durante pause pranzo e tempi morti.

Al momento in cui scrivo (28 marzo 2020), l’offerta di HODTV è così composta: 111 cortometraggi (fino a 15 minuti), 27 mediometraggi (fino a 45 minuti), 44 lungometraggi (oltre 45 minuti) e 3 serie (20 episodi in totale), per un risultato di 202 titoli differenti. Ho ricavato questi dati in modo empirico, attraverso la citata funzione Trova, ma suppongo di non avere rilevato tutti i film dato che quelli presenti dovrebbero essere oltre 220.

L’interfaccia della app è più semplice rispetto a quella del sito e, a parte le sezioni in comune Nuovi titoli e I più visti, gli altri “tag” sono dei generi, alcuni anche non presenti sul sito, quali per esempio Zombie, Vampiri e Mystery.

Infine, anche se non ho ancora avuto occasione di guardare più di una decina di titoli, la qualità dei sottotitoli, sia per quanto riguarda la traduzione che la sincronizzazione, mi sembra nello standard… ma per fortuna non quello di Prime Video che – talora, soprattutto per i film horror sconosciuti – fa le traduzioni con Google senza correggerle!

HODTV - Anteprima
HODTV – Anteprima

Per chiudere, abbiamo approfittato della disponibilità dei responsabili di HODTV per rivolgere loro qualche domanda riguardo questa nuova piattaforma.

NAQB – Salve! Premettiamo che siamo molto contenti dell’esistenza di questo servizio in quanto dedicato principalmente agli appassionati di horror e partiamo con le prime domande. Quando e come nasce di preciso questo progetto? Quali sono le realtà produttive che stanno dietro a HODTV?

HODTV – Per chi abbia voglia di capire chi c’è dietro a HODTV, due righe sulla nostra vita artistica e personale. Siamo Elena e Sergio, moglie e marito, oltre che soci d’affari. Elena, Founder e CEO di HODTV, lavora per diversi anni come scenografa e costumista fino ad arrivare al mondo del make-up e in particolare del trucco cinematografico Special FX. Sergio, Founder e IT Engineer di HODTV, fin da piccolo coltiva la passione per la musica e riesce a farne una professione, suonando per tutta Europa.

Nel 2016 fondiamo un gruppo di matrice artistica e musicale chiamato in modo profetico House of Disaster, mentre nel 2017 lavoriamo per produrre il cortometraggio horror “Le ombre di Sheila”, poi l’anno dopo “The Wedding Ring”, un breve thriller che racchiude al suo interno una trama dal tema attuale e di grande importanza sociale. Gli House of Disaster divengono a tutti gli effetti una società a partire dal 2019, con il lancio della piattaforma.

HODTV origina da un’idea comune e a seguito di un percorso professionale e di vita. Il progetto della creazione di qualcosa di grandioso è maturato in un momento particolare della nostra vita in cui esperienza, passione e caparbietà hanno reso possibile la nascita di quella che noi per primi definiamo come una nostra “figlia virtuale” (avendo noi anche due ragazzi in carne e ossa) e, proprio come si fa con un figlio, abbiamo cercato di dare a HODTV uno scopo di vita, che per comodità potremo chiamare mission: da una parte, espandere e divulgare nel mondo la bellezza e la meraviglia del cinema indipendente di genere, regalando al pubblico ignaro dell’esistenza di questo universo parallelo emozioni pure e non dettate da schemi. Insegnare, a chi non lo conosca, le molteplici potenzialità comunicative ed emozionali che può offrire questo genere di intrattenimento; dall’altra parte, essendo oltre che imprenditori anche filmmaker, incentivare la produzione di film horror e thriller indipendenti che possano essere divulgati al pubblico affamato di contenuti avvincenti e di qualità. Possiamo dunque tradurre la nostra mission con il nostro payoff: “Caring About Scaring”.

HODTV è frutto dell’impegno di produttori indipendenti provenienti da tutto il mondo che hanno colto le potenzialità della piattaforma, così come del supporto di distributori nazionali e internazionali e di vari cine-festival che collaborano proponendo le opere che partecipano ai loro eventi. Diciamo che è una sorta di “amicizia lavorativa” con tutti coloro che sono del campo.


NAQB – Netflix, Amazon Prime Video e dal 24 marzo Disney+: ricavarsi una nicchia oggi sembra sempre più difficile in questo mercato. Qual è la strategia che HODTV ha deciso di adottare per riuscire a competere con i colossi, e non solo, dello streaming? Qual è l’utente “tipo” a cui si rivolge?

HODTV – Solitamente non ci piace fare confronti con i colossi presenti sul mercato e il nostro obiettivo è proprio quello di non voler competere con alcuno di questi big. Partiamo perciò dal presupposto che HODTV non vuole essere un contenitore di svariati generi e, proprio per la sua scelta di non voler compararsi a queste grosse realtà, ha deciso di intraprendere la strada dell’univocità. Solo horror e thriller, con le loro numerose sottocategorie, fanno di HODTV un prodotto rivolto esclusivamente a una particolare nicchia che in questo momento vanta un numero di “adepti” davvero enorme.

Quindi HODTV si rivolge, in generale, a tutti gli amanti dell’horror e del thriller e, più nello specifico, a tutti coloro che amano questo genere di film, ma che non si fermano alle apparenze e alle abitudini più comuni. I contenuti che il nostro pubblico trova in HODTV sono certamente privi di schemi e liberi di comunicare ciò che l’autore vuole esprimere senza limitazioni. Per tale ragione, le emozioni che offriamo al nostro pubblico sono paragonabili a un salto nel vuoto.In conclusione il nostro messaggio per i nostri utenti è “cinema indie = emozioni allo stato puro”.


NAQB – Qual è la vostra attuale offerta, sia in termini di costi per l’utente che di contenuti?

HODTV – La piattaforma offre oltre 220 titoli tra cortometraggi, mediometraggi, lungometraggi e serie. I film proposti sono di provenienza nazionale e internazionale, alcuni di produzione italiana, altri in lingua originale con sottotitoli italiani e altri, infine, senza dialoghi. Nuovi titoli aggiunti ogni settimana rendono l’offerta di HODTV dinamica e sempre nuova.

Inoltre HODTV, per 24 ore durante i week-end (dalle 19.00 di sabato alle 19.00 della domenica), si trasforma in una vera e propria TV con palinsesto. Vengono trasmessi a rotazione i vari film della piattaforma e l’utente può collegarsi e scegliere la modalità TV senza bisogno di effettuare alcuna ricerca.

Ci si può iscrivere a HODTV attraverso un abbonamento mensile alla cifra davvero conveniente di 3,99 € (vedi link a inizio articolo). Sono ammesse carte di credito/debito e pagamenti con Paypal. L’abbonamento comprende 30 giorni di prova gratuita e con accesso illimitato alla piattaforma (è possibile cancellare l’iscrizione in ogni momento e senza alcuna penale aggiunta). È disponibile per PC e MAC, Android e IOS, e inoltre è possibile vederla attraverso Chromecast e Amazon Fire TV.


NAQB – Sulla homepage del vostro sito c’è scritto che produttori, distributori e festival possono contattarvi. Che cercate nello specifico e che offrite a queste categorie?

HODTV – Certamente che possono contattarci. Come accennavamo prima, abbiamo delle forti alleanze anche con il circuito festivaliero nazionale e internazionale, e con svariati distributori in giro per il mondo. Chiunque volesse proporsi come partner e contribuire nel fare arrivare contenuti a HODTV è assolutamente il benvenuto. Un contratto redatto dal nostro team legale garantisce la massima trasparenza a ognuno e un ritorno economico commisurato all’impegno profuso.


NAQB – Entrando più nel dettaglio, quando si va sulla pagina Trova, sotto la voce Canali appaiono Darkside Releasing | My Spotlight Independent. Alcuni dei titoli elencati sotto questa ricerca riportano la dicitura “Sorry, this movie is not available for your country (only for CA)”. Qual è l’accordo con questi produttori e distributori? In futuro questi titoli saranno disponibili?

HODTV – Essendo HODTV una piattaforma internazionale, con pubblico internazionale, accoglie al proprio interno produzioni che, per una ragione o per un’altra in termini di concessione di diritti, per l’Italia – almeno per il momento – non sono disponibili. Il tema dei diritti in termini di distribuzione è un mare in piena, e spesso vi sono situazioni in cui i diritti dei film sono addirittura bloccati per anni. A volte il produttore si affida ad agenti e consulenti firmando contratti davvero limitanti in termini di libertà di movimento.

La nostra missione è anche questa: lasciare massima libertà al produttore o al distributore e far scegliere tempi, durata e termini della licenza. Ovviamente auspichiamo che, in un futuro, queste limitazioni sui diritti siano sempre più labili e possano permettere al produttore una maggiore libertà di movimento e decisionale sulle proprie opere. Crediamo fermamente che il mondo indie “conosciuto” sia solo la punta dell’iceberg… Stiamo lavorando per fare venire a galla la parte nascosta dell’iceberg.


NAQB – Come avete già spiegato, titoli che presentate sono per scelta indie e quindi poco conosciuti. Anche per gli appassionati horror non è semplice orientarsi, almeno all’inizio. Nel nostro primo articolo di presentazione di HODTV, dopo una veloce analisi ci siamo sentiti di consigliare: “Good Man”, “Zombies”, “Divina Mortis” e “Herbert West Re-Animator”. Voi quali film suggerite?

HODTV – Essendo tutti nostri “figli” è davvero difficile consigliarne uno piuttosto che un altro. Ve ne sono davvero parecchi, ma tra i tanti possiamo suggerire i seguenti: fra i cortometraggi, “Surgery” e “The Last Séance”; fra i mediometraggi, “The Herd”, “The Wedding Ring” (che oltretutto è di produzione HODTV) e “Ruchoth Raoth”; fra i lungometraggi, “Resort Paraiso” e “Shock”.

Ovviamente non vorremmo che vi fermaste a questa breve lista, perciò invitiamo tutti a entrare in contatto con HODTV e godere dello spettacolo seduti dal vostro divano! Oltretutto i primi 30 giorni ve li regaliamo noi!

Grazie per l’intervista e auguriamo un grosso in bocca al lupo a HODTV.

canale youtube NAQB
Avatar
Primo film horror… non si ricorda poiché ormai sono passati eoni, ma “Trilogia del terrore”, visto alla TV alla fine dei ’70, lo ha fatto stare preoccupato per un bel po’ (maledetto pupazzetto e la sua lancia!). Caporedattore della rivista di giochi di ruolo “KAOS” e socio di un negozio di fumetti per una ventina d’anni: insomma, la summa del nerd.