Le pagine di Poe diventano un horror da vivere in prima persona. La recensione di Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook

Questa volta tra le mani mi ritrovo, invece che il solito dvd horror, un bel libro game horror. L’esperienza orrorifica si sposta sulla carta, o meglio ci ritorna, dato l’immaginario della paura per come lo conosciamo oggi nel cinema e nei videogame, viene esplorato in primis dalla letteratura e da autori come Mary Shelley, Bram Stoker, Lovecraft o Allan Poe. Proprio quest’ultimo è la fonte d’ispirazione del libro interattivo Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook, scritto da Valentino Sergi, illustrato da Francesco Corli e edito da Officina Meningi. Il manoscritto, dal momento che definirlo solo un gioco sembra riduttivo, è un’esperienza immersiva che nasce dall’adattamento di alcuni dei più famosi racconti di Edgar Allan Poe come: The Black Cat, The Masque of The Red Death, King Pest, The Fall of The House of Usher, The Tell-Tale Heart, The Pit e The Pendulum. Con quest’opera infatti, potrete vivere un’esperienza interattiva, con scelte che condizioneranno il corso della storia, ed enigmi da risolvere per poter proseguire, pena la morte.

Edgar Allan Poe - The Horror Gamebook - Recensione
Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook – Recensione

Non essendo NAQB un sito per cultori del gioco, e tantomeno di prodotti come questo, ci sembra opportuno spiegare in due parole come funziona un libro game: fondamentalmente se sei un millennial, probabilmente pensi che Black Mirror: Bandersnatch (film di Netflix) abbia portato qualcosa di innovativo con il suo meccanismo di scelta nella storia, in realtà questa dinamica esisteva già da tempo nei libri game e in seguito nei primi videogame anni ’80. Si tratta in pratica di leggere una storia nella quale noi siamo il protagonista, che dopo ogni paragrafo si trova di fronte a diverse scelte, e in base a quelle decide il suo destino. Questo fa sì che esistano diversi percorsi narrativi per raggiungere più finali. In alcuni casi bisogna affrontare sfide o mostri, e lo si potrà fare con il supporto di dadi e regolamenti ad hoc, oppure come nel caso di Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook, i nostri nemici saranno degli ingegnosi enigmi.

La mia esperienza con i libri game si ferma a qualcosa tipo 30 anni fa (non scherzo). Ero davvero appassionato di Lupo Solitario e ne divoravo uno via l’altro, ma a parte questa parentesi non mi considero un esperto di game, tantomeno di libri game, ma mi piace toccare con mano e provare i diversi medium nel quale l’horror si insinua e diventa veicolo di espressione artistica. Penso che anche per i cinefili amanti del cinema dell’orrore possa essere l’occasione per provare qualche brivido diverso dal solito.

Edgar Allan Poe - The Horror Gamebook - Recensione
Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook – Recensione

L’avventura comincia già completamente immersa nell’orrore, e incredibilmente basteranno poche righe per sentirsi coinvolti nel mood tetro e angosciante dell’opera. Sin dalle prime battute, ci renderemo conto di come ogni decisione presa possa risultare fatale e portarci dritti verso la sconfitta, ma un’aspetto intrigante di questo libro game è proprio la morte. Rappresentata come qualcosa di metafisico, non ci restituirà un senso di frustrazione, ma arricchirà l’esperienza rendendo tutto più coinvolgente e spaventoso. Oltre al dover fare le scelte giuste per sopravvivere, Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook vi metterà di fronte ad enigmi da risolvere di vario livello, che a dir la verità personalmente ho faticato a decifrare, e anche se sul libro sono disponibili le soluzioni nelle ultime pagine, ho preferito farmi aiutare da un amico, coinvolgendolo nella risoluzione degli enigmi (grazie Alex). Certo molto meglio che “barare” sbirciando le risposte giuste.

Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook è un libro game dall’estetica gradevole e con illustrazioni stilosissime create da Francesco Corli. L’intreccio narrativo immerso nell’horror è caratteristico, divertente e unico, se amate le angoscianti atmosfere di Poe e vi piace morire male e in modi sempre diversi. Già, perché dubito riusciate a risolvere l’avventura senza un graffio. Ma questa è la peculiarità di questo libro game, che per quanto appaia una sfida per gamer professionisti, ci accompagna in un percorso di una crescita, permettendoci di migliorare come giocatori durante la storia. La rigiocabilità infatti è altissima, e anche dopo averlo finito potrete ripescarlo dalla libreria e ricominciare l’avventura.

Titolo: Edgar Allan Poe – The Horror Gamebook
Anno di pubblicazione: 2021
Autore: Valentino Sergi
Casa editriceOfficina Meningi
Genere: Horror


_________________________________________________

Seguici su Twitch Instagram, Youtube, Facebook, Gruppo Facebook e Telegram
Fondatore di NAQB, divulgatore di cinema horror e cinema indipendente, combatto i conjuriani con ogni mezzo. Se ti piace il nostro lavoro, diventa Patreon!