Bliss – Recensione

Il coloratissimo e audace horror di Midnight Factory diretto da Joe Begos. La recensione di Bliss

Bliss - Recensione
Bliss – Recensione

La fabbrica dell’horror ha sfornato una nuova perla allo scoccare della mezzanotte: stiamo parlando di Bliss, horror del 2019 diretto Joe Begos che la Midnight Factory ha recentemente portato sul mercato home video italiano e che sorprende con la sua originalità ed estrema violenza, in un genere ormai ultra-saturo come quello dei film sui vampiri.

Siamo a Los Angeles, un’artista emergente di nome Dezzy interpretata dalla brava Dora Madison Burge, cade in una drammatica crisi creativa che potrebbe ridurla sul lastrico, facendole perdere tutto ciò che ha costruito fino ad ora. La ragazza ricorrerà al “trucco” più vecchio del mondo per trovare l’ispirazione perduta: imbottirsi di droga.

Dopo aver assunto una nuova e misteriosa sostanza denominata “Diablo” e aver trascorso una notte di sesso in un allucinogeno ménage à trois con una coppia di amici dalle intenzioni poco cristalline, Dezzy si risveglierà con la sensazione di essere profondamente cambiata. Il grande dipinto a cui sta lavorando e da cui dipende la sua carriera inizia a prendere forma, l’ispirazione è tornata… o si tratta di qualcos’altro?

Bliss - Recensione
Bliss – Recensione

I rumor paragonano Bliss al cinema di Gaspar Noé e Abel Ferrara, ma se tali affermazioni risultano piuttosto ardite, possiamo dire però che il giovane Joe Begos sia influenzato fortemente dalla cifra stilistica di questo tipo di cinema. Allo stesso modo sono evidenti i richiami ad opere come Ragazzi perduti e Solo gli amanti sopravvivono, che nonostante appaiano più come vere e proprie “scopiazzature”, creando una forte sensazione di dejavu narrativo e rappresentativo, non compromettono il giudizio generale sulla pellicola. Infatti dopo un inizio che sa di “già visto”, Bliss esplode in tutta la sua fresca originalità, come una bottiglia di coca cola che incontra una Mentos. Ed è in quell’istante che capiamo tutta l’onestà e l’audacia di un film che rientra pienamente nel cinema di genere più puro.

Gli amanti dello splatter non rimarranno delusi e proveranno un piacevole senso di sazietà di fronte ad una rappresentazione dei vampiri così vorace e violenta: dove per bere sangue queste creature si apriranno varchi a morsi nei punti più svariati del corpo delle vittime. Accompagnata da musica punk-metal, droga, alcol e sesso, la trasformazione di Dizzy diventa un frenetica danza macabra che si imprime sulla tela come un malefico ritratto di Dorian Gray. La pellicola non è perfetta, anzi è colma di errori e scene che evidenziano i limiti tecnici ed artistici del regista, ma è vera, è sincera, ed è audace. Per me, è stato un colpo di fulmine!

Titolo: Bliss
Titolo originaleBliss
RegiaJoe Begos
AttoriDora MadisonTru CollinsRhys Wakefield 
Genere: Horror
Durata: 80 minuti
Anno: 2019
Paese: USA