Benny vi ama, ma voi lo amerete molto di più. La recensione di Benny Loves You

Benny Loves You è uno dei film presentati in anteprima al Trieste Science+Fiction Festival più folli e che di più mi hanno colpito finora. Una horror-comedy slasher dall’ironia straripante scritta e diretta da Karl Holt, che nel film interpreta anche Jack, lo sfigatissimo protagonista.

Patreon NAQB

Jack è un perdente senza precedenti, definirlo semplicemente un nerd sarebbe un eufemismo. A 35 anni vive ancora con i genitori e la sua stanza appare come se fosse rimasta cristallizzata dai tempi della sua pre-adolescenza. È un uomo solo, senza amici e anche a lavoro, dove si occupa dell’ideazione di nuovi giocattoli, non gode della minima stima dei colleghi e del perfido capo Ron. L’improvvisa morte dei genitori e i conseguenti problemi economici, lo porteranno a mettere da parte i suoi comportamenti infantili e a liberarsi dei vecchi giocattoli e del povero Benny, il pupazzo parlante regalatogli dalla madre e che sin da bambino lo “proteggeva” dai mostri del corridoio. Mi fermo qui per lasciarvi il piacere di scoprire come si complicheranno le cose in seguito, ma sappiate che Benny è un peluche molto possessivo, ma sopratutto violento!

Holt mette in piedi un film indipendente eccezionale, che dopo un primo momento in cui penserete “che cavolo sto vedendo?” inizierà a prendere forma e delinearsi per quello che è: un ingegnoso tributo al cinema dell’orrore anni 80 e una commedia horror che possiamo tranquillamente definire un piccolo cult.

Benny Loves You
Benny Loves You

Diretto in stile “situation comedy” dal sapore british, Benny Loves You è un tripudio di gag e scene esilaranti, con miriadi di citazioni e tributi a film come Muppet Show, La Bambola assassina, Small Soldier e uno svariato numero di film della Troma. E non fatevi ingannare dall’aspetto puccioso di Benny, in realtà è un killer giocattolo spietato e perverso che metterà in atto truculenti e splatterosi omicidi in nome dell’amore per il suo Jack.

Un film riuscito e un villains che entra facilmente nella hall of fame degli assassini più simpatici e affascinanti che vi capiterà di vedere in una horror-comedy. Benny vi ama, ma vi assicuro che voi lo amerete di più.

Il regista al suo primo lungometraggio entusiasma con un’opera che per essere indipendente risulta pregevole proprio dal punto di vista tecnico: fotografia, riprese e montaggio sono curati nei minimi dettagli e anche se non è tutto perfetto e qualche passaggio risulta grossolano, impressiona enormemente il lavoro fatto con la CGI, indispensabile in questo genere di pellicole e di altissimo livello in questo frangente. State certi che non farà storcere il naso agli horrorofili più conservativi e amanti degli effetti fatti a mano.

Benny Loves You è un film che nonostante la goliardia che lo accompagna, sa toccare corde emozionali in modo notevole, esplorando la psiche umana nelle sue diverse fasi durante la crescita e sviluppo emotivo. E un po’ ci emozioneremo tutti, nel ricordare che anche noi avevamo un orsacchiotto di pezza che abbiamo amato come se fosse un vero amico e che ora abbiamo crudelmente abbandonato a sè stesso.

Ed è il peluche di questa pellicola la star assoluta, il villains più simpatico e folle che vi capiterà di scoprire in una horror comedy. Benny vi ama, ma vi assicuro che se siete fan degli horror voi lo amerete di più.

Titolo: Benny Loves You
Titolo originaleBenny Loves You
Regia: Karl Holt
Attori: Karl Holt, Claire Cartwright, George Collie
Paese: Inghilterra
Anno: 2019
Genere: Horror, comedy
Durata : 94 minuti