Where the dead go to die – Recensione

Where the dead go to Die, lo scioccante film d’animazione horror psichedelico di Jimmy ScreamrClauz.

Necrofilia, incesto, zoofilia, pedofilia, satanismo, droghe, omicidio: “Where the dead go to Die” è la summa massima del concetto shock movie. Con la sua estetica grezza, evidentemente realizzata con 4 spicci, distruggerà il vostro cervello e la vostra anima in un vortice di psichedelia malata e atti violenti, immorali e, soprattutto, espliciti.

Jimmy ScreamerClauz non ha bisogno di censure, Jimmy ScreamerClauz è l’anticensura per eccellenza. Vi invito a guardare il film andando oltre al primo impatto, molto negativo a causa della grafica digitale, e di immergervi totalmente in un’esperienza che sicuramente cambierà il vostro modo di vedere il cinema. Solo per menti e stomachi potentissimi e allenati.

Titolo: Where the dead go to die
Titolo originale: Where the dead go to die
Regia: Jimmy ScreamerClauz
Attori: Ruby Larocca (voce), Brandon Slagle (voce), Joei Smack (voce), Jimmy ScreamerClauz (voce)
Genere: horror, splatter, shock
Durata: 95 minuti
Paese: USA
Anno: 2012

[È severamente vietata la riproduzione, anche parziale, su altri siti, mailing-list, newsletter, riviste cartacee, libri, CD Rom ed altri supporti dei testi, immagini, disegni, fotografie e video del presente sito www.nonapritequestoblog.it senza la preventiva autorizzazione scritta, anche in assenza di finalità di lucro.]